8 Marzo: La storia di Janine Klötzing, donna spazzacamino (Video)

8 Marzo: La storia di Janine Klötzing, donna spazzacamino (Video)

Per festeggiare l’ 8 Marzo, la feste di tutte le donne, che ogni giorno dedicano il loro tempo a lavorare instancabilmente per il bene prima della famiglia e poi per se stesse, vi raccontiamo la storia di Janine Klötzing, una donna spazzacamino.
Nel corto diretto da Julieta Romero Gueto, Janine racconta la sua giornata di lavoro tipica e di come abbia lasciato l’università non appena si è resa conto che non facesse per lei per arrampicarsi sui tetti delle città tedesche a pulire canne fumarie, lasciando ovviamente basiti amici e parenti.
Nel video racconta la sua giornata tipica con tanto di spiegazione degli strumenti di pulizia, dell’importanza dell’avere un bell’aspetto anche in un lavoro come questo e del rapporto che si ha con colleghi e clienti in un campo prevalentemente dominato dal sesso maschile.

Dopo il video, la trascrizione dei dialoghi in italiano:

Mi sono sempre truccata per andare a lavorare e contiunuo a farlo perchè mi piace. Dopotutto ho a che fare con i clienti, per questo è importante avere un buon aspetto.
Per me è molto importante e penso sia importante per molte donne che fanno lavori manuali. Ciò nonostante, non si perde la propria femminilità.

“Lo spazzacamino è qui, buongiorno”.

Nella mia classe eravamo 24 studenti: 4 donne e 20 uomini. Ho sempre sognato di fare un lavoro manuale. E durante l’università ho capito che lo studio non faceva per me, così ho deciso di mollarla.
Ovviamente non tutti a casa erano felici della mia decisione. Tutti dicevano: Spazzacamino?! Come ci arrivi lassù?
Ma queste scelte pazze sono tipiche di me!

Prima di tutto bisogna andare sul tetto o sulla mansarda. Quando cominciamo a lavorare siamo già sul tetto con i nostri sistema di pulizia.
Poi lasciamo cadere un bastone dentro la canna fumaria.

All’estremità del bastone c’è una sfera metallica molto molto pesante.
Poi con una stella a filo piatto si passa sui residui di fuliggine raschiandoli dalle pareti della canna fumaria.

Poi si raschia fino in fondo la ciminiera.
Una cosa molto importante per uno spazzacamino è essere onesti con i clienti. Non bisogna soffrire di vertigini perché il più delle volte si lavora su costruzioni molto alte, soprattutto per le canne fumarie nelle città. Inoltre, è molto ma molto importante sapersi arrampicare sui tetti.

Lo spazzacamino è un lavoro dominato in prevalenza da uomini, così come la carpenteria in generale.
Ma le donne in questo lavoro stanno aumentando sempre di più e stanno avendo molto successo migliorandosi in questo lavoro.

Non ho mai avuto problemi con gli uomini in questo lavoro. Mai.
Ovviamente con i clienti è diverso, soprattutto con i clienti di una certa età, quando vedono uno spazzacamino donna dicono: Oh una donna! Questo è qualcosa che non mi aspettavo! Ma alla fine diventano tutti molto amichevoli.

Penso che gli uomini a volte abbiano più resistenza fisica, ma le donne possono riuscire a fare le cose bene alla stessa maniera.

In questo lavoro non c’è differenza tra uomini e donne e penso che le mansioni svolte tipicamente da donne possano essere fatte anche da uomini e viceversa.

Il fatto che sia finita a fare un lavoro tipicamente maschile non mi sorprende affatto… ma che sarei diventata uno spazzacamino non me lo sarei mai immaginato nella vita! In ogni caso è stata una splendida decisione.

Condividi su
Chiudi il menu