• Il Biotermocamino HT può accendersi e spegnersi da solo?

Certo, grazie alla centralina Helios Smart può programmare l’accensione e lo spegnimento per l’intera settimana e selezionare di volta in volta il combustibile che vuole usare, proprio come se avesse 5 termocamini in uno. Ovviamente questo non vale se vuole usare il Biotermocamino a legna.

 

  • Quanto combustibile consuma in media il Biotermocamino HT?

Il consumo dipende dal grado di coibentazione dell’abitazione e dalla qualità del combustibile. E. stato stimato in un Biotermocamino da 29kw in circa 5kg/h di pellet alla massima e in circa 2kg/h alla minima. Usando legna occorre considerare un consumo orario leggermente maggiore.

 

  • Cosa devo fare se voglio passare da legna a pellet e viceversa?

È semplicissimo. Se sta utilizzando il Biotermocamino HT come un normalissimo termocamino a legna, basterà rimuovere la piastra sulla base della camera di combustione e quella laterale, posizionare il braciere e lo scivolo e caricare il serbatoio del combustibile granulare che preferisce utilizzare. La coclea, ovvero il sistema di trasporto del combustibile, preleverà il pellet dal serbatoio e attraverso lo scivolo lo depositerà nel braciere. Per l’operazione inversa basta rimuovere il braciere e posizionare la piastra alla base e quella al lato.

 

  • Quanto dura un carico di legna?

La Helios consiglia di posizionare la legna a castelletto, cioè accatastandola una sull’altra con alla base i ciocchi più grandi; un carico può durare fino a 6 ore, pertanto con 2/3 carichi al giorno avrà tantissima acqua calda sanitaria e un’abitazione sempre calda. Il tutto chiaramente dipende dalla qualità della legna.

 

  • Posso utilizzare il camino anche per cucinare?

Certo. Grazie ai mattoni refrattari alimentari (simili ai forni), la camera di combustione dei termocamini Helios conserva il calore a lungo evitando sprechi e garantendo altre ore di acqua calda. A fine combustione il termocamino si trasforma in un vero e proprio barbecue dove è possibile cuocere, arrostire o riscaldare le più svariate pietanze.

 

  • Come posso rivestire il termocamino?

Lo si può rivestire come si vuole. Il rivestimento, infatti, può coprire l’intera cornice grigia su cui è fissato lo sportello, lasciando libero lo spazio laterale per eventuali ispezioni.

 

  • Posso utilizzare il termocamino per riscaldare soltanto l’impianto dei termosifoni?

Certo. La serie Ecoflame dei termocamini a legna offre il modello Basic pensato proprio per chi ha l’esigenza di riscaldare solo l’impianto e non l’acqua sanitaria.

 

  • Come devo fare per mantenere il termocamino pulito e sempre efficiente?

Oltre alla pulizia annuale della canna fumaria e quella periodica delle piastre dello scambiatore, il termocamino a legna Helios non necessita di una manutenzione particolare. La cenere si asporta in modo semplice dalla camera di combustione e senza sporcare il pavimento.

 

  • Come posso posizionare la legna nella camera di combustione per non farla consumare troppo presto?

L’esperienza Helios consiglia di posizionare la legna a castelletto, accatastandola una sull’altra con alla base i ciocchi più grandi e innescando la fiamma dall’alto. In questo modo la legna è costretta a bruciare in modo lento e graduale, garantendo fino a 6 ore di riscaldamento in piena autonomia.

  • Posso riscaldare anche l’acqua sanitaria utilizzando una stufa o una caldaia?

Certo. Basta specificare la richiesta in fase d’ordine e la macchina arriverà a casa sua già completa del circuito idraulico per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria. Pertanto, la macchina già completa di vaso d’espansione, circolatore e kit ACS va solo collegata all’impianto ed è subito pronta all’uso.

 

  • Bisogna fare qualche operazione particolare per passare da un combustibile all’altro?

Il passaggio da un combustibile all’altro è immediato. Non bisogna sostituire alcun braciere, basta aggiungere o togliere le due piastre laterali.

 

  • Ogni quanto tempo devo pulire la stufa?

È consigliato pulire la macchina due volte a settimana (cassetto ceneri e camera di combustione). La pulizia chiaramente dipende dalla qualità del combustibile utilizzato.

 

  • La Double, l’Internya e la Onda sono macchine simili?

Il corpo è lo stesso, così come le caratteristiche tecniche. La Onda così si differenzia dalla Double soltanto nell’estetica, mentre l’Internya risulta più funzionale, potendo essere posizionata in un locale tecnico. In più per l’Internya è possibile prevedere anche un serbatoio supplementare che ne raddoppia la capacità.

 

  • Oltre al riscaldamento posso avere anche acqua calda sanitaria?

Certo. Basta specificare la richiesta in fase d’ordine e la macchina arriverà a casa sua già completa del circuito idraulico per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria. Pertanto, la macchina già completa di vaso d’espansione, circolatore e kit ACS va solo collegata all’impianto ed è subito pronta all’uso.

 

  • La Baronia, l’Ufita e la Minarda sono macchine simili?

Il corpo è lo stesso, così come le caratteristiche tecniche. La Minarda così si differenzia dalla Ufita soltanto nell’estetica, mentre la Baronia risulta più funzionale, potendo essere posizionata in qualsiasi locale tecnico. In più la Baronia è dotata di un serbatoio opzionale di 120 kg e non è idroventilata.

Chiudi il menu