coibendatura

La marcia in più della Helios: il termocamino col “cappotto” e non solo…

Che cosa si cerca in una macchina per il riscaldamento? Il calore. La funzione principale di questi prodotti è senza dubbio quella di dare calore all’ambiente, con l’interesse di contenere i costi e mantenere la tasca più piena. E per ridurre costi e consumi, tra gli aspetti più importanti vi è quello di eliminare dispersioni. A tal proposito la Helios per evitare che le sue macchine dessero via inutilmente quantità di calore ha pensato di far indossare ai suoi prodotti un vero e proprio “cappotto” fatto di lambdapor, un materiale di polistirene e grafite con altissimo potere isolante. Tutti i termocamini (eccetto il modello base Ecoflame) e le termostufe della gamma sono fabbricati con questo speciale cappotto termico, il quale garantisce che tutto il calore prodotto dalla macchina venga totalmente ceduto all’ambiente senza che ci siano dispersioni interne. In questo modo è garantita la massima efficienza poiché il combustibile viene utilizzato totalmente per il riscaldamento. E in più questa coibentazione mantenendo il calore all’interno della macchina, anche quando questa è spenta, fa sì che l’acqua si mantenga calda, anche fino a 7 ore. Ciò vuol dire che spegnendo la macchina la sera, quando al mattino si va sotto la doccia si può godere ancora di un bel getto d’acqua calda e cominciare al meglio la giornata. Insomma comodità e convenienza sono garantite da questa caratteristica fondamentale della produzione Helios, che offre ai propri clienti, rispetto ai prodotti dei concorrenti, una caratteristica di notevole importanza.

La Helios il cappotto lo mette ai suoi prodotti, per evitare che devi indossarlo tu, anche in casa!

coibendatura 0

In foto una termostufa e il suo cappotto. Nell’immagine principale dell’articolo invece è rappresentato il termocamino con la sua coibentazione.

Scelto per te

Supporto

L’estate: il periodo migliore per la manutenzione

È ormai giunta l’estate e anche se quest’anno le temperature faticano a decollare, sicuramente non ...

Lascia un commento